Riempirsi di bellezza

Io dico che abbiamo bisogno di fare cose belle, di riempirci di bellezza, di sottoporci a "pratiche positive", di respirare aria buona, di contatti stimolanti, di guardare e vedere, assaporare, ascoltare, gustare, toccare, di passeggiare, di pioggia e arcobaleni, di sole e mare, di verde e di giallo. Di nero, rosso. Di luce.

Di cosa? Di tutto ciò che ci fa sentire vivi, che ci fa provare serenità, soprattutto che ci fa sentire al posto giusto. Non parlo di istinti animali: dico che ognuno di noi ha bisogno di riempirsi gli occhi il cuore l'anima di cose che lo fanno star bene. La compagnia di un' amica, una telefonata, una passeggiata , un viaggio, un film, un libro, tanti libri! un corso, il proprio hobby, un giro in bicicletta, il proprio sport preferito...

Come neo associazione, La Puglia racconta (ci trovate qui, oltre che su fb) questo fine settimana ha organizzato il primo evento nelle vesti appunto di associazione culturale. Dopo settimane di fatiche, di compiti, di lavori, di skype-riunioni, di litigi, confronti, sfoghi - ma anche risate - ieri sera s è conclusa la due giorni intensa con il professor Livio Sossi*: la presentazione di una piccola mostra (oltre che di una collana di libri alla quale una di noi ha partecipato attivamente illustrando un racconto) e un workshop con il docente in questione dal titolo Attorno al libro.

entrambe impegnate in un backstage fotografico

il direttivo dell'associazione in pizzeria con Livio Sossi, nostro socio onorario
(e io gonfia...non ditemi più che sto bene, in viso, me'!)

la mia tavola "UpSideDown"



Tanti input, desiderio di rimboccarsi le maniche, di fare cose per sé, oltre che per lavoro, di dedicare tempo al disegno fine a se stesso, per crescere.
Son tornata a casa così, e non ho nemmeno partecipato all'intera giornata, perché ci siamo dati cambio per non stancarci troppo, per non creare confusione in libreria. 

Spero che da questa due giorni tutti quanti abbiano saputo attingere il meglio da fuori e dentro sé. Spero che noi avremo imparato dalle cose non andate perfettamente al meglio, in vista di un prossimo evento a fine giugno.

Spero che possano nascere grandi cose. 
Mi ripropongo di non perdermi più le cose belle della mia città d'ora in poi, compatibilmente a quella che sarà la vita da domani in poi.


Livio Sossi (Trieste, 1951), è professore di Storia e Letteratura per l’Infanzia all’Università di Udine e all’Università del Litorale di Capodistria (Slovenia).
Saggista, esperto di letteratura per l’infanzia, editoria e illustrazione, curatore, consulente scientifico e direttore artistico di mostre e manifestazioni culturali sulla letteratura per l’infanzia e sul mondo dell’illustrazione è presidente o componente di giuria di noti premi di letteratura e illustrazione per l’infanzia.

Commenti

Posta un commento

Post più popolari