Brivido

E' strano: a un certo punto ho avverto un brivido allo stomaco.
Non è un virus, ci sono già passata. E' una sensazione piacevole simile ai primi giorni dell'innamoramento; tale e quale a quella che provo quando faccio un'attività che mi rende piena e soddisfatta, che mi fa dire "tutto sommato, nonostante le difficoltà, sono felice di fare questo qualcosa che mi rende felice".
Un brivido, e ho pensato che ci sarà una svolta. Non so quale sarà; ma sento che ho raggiunto quasi la carica giusta per ributtarmi nella vita e nuotare non a pelo d'acqua.

Dopo questa estate un po' così, dopo un mese di agosto simile a un ottobre qualunque...ora che l'abbronzatura comincia a scemare, che le giornate si accorciano e si ricomincia a parlare di scuola, sento che posso venire allo scoperto, che sono ancora in tempo per farlo.
Che dia un buon nuovo anno, il capodanno dei precari, di quelli che sentono di doversi scrollare di dosso la vecchia pelle, che vogliono migliorare.


Commenti

Posta un commento

Post più popolari